Sto a Santa

Giornalino dei ragazzi

RUBRICA CALCIO: LA SCUOLA CALCIO DI SANTA GIULIA

Questa attività è iniziata più o meno un anno e mezzo fa e inizialmente era divisa in tre gruppi: mini pulcini, pulcini ed esordienti. All’inizio non eravamo numerosi, ma con il passare del tempo siamo diventati molto bravi e abbiamo costruito un’ ottima squadra. Il nostro scopo è divertirci, ma anche vincere non farebbe male! Quest’anno invece siamo quattro gruppi: mini pulcini, pulcini senior, pulcini ed esordienti. I più piccoli (mini pulcini) hanno dai 5 ai 6 anni, i pulcini senior dai 7 ai 10 anni insieme ai pulcini, gli esordienti dagli 11 ai 13 anni. Gli allenamenti sono il lunedì e il mercoledì dalle 15:30 alle 17:oo per gli esordienti; dalle 17:00 alle 18:30 per i pulcini senior e per i mini pulcini e dalle 17:30 alle 19:00 per i pulcini. Quest’anno il campionato degli esordienti si sta rivelando soddisfacente. Si stanno avvicinando le finali dei play out (finali che vanno dall’ottavo al tredicesimo posto). Il campionato dei pulcini è andato bene, sono infatti primi nel girone dei play out (dal quinto al decimo posto). I pulcini e gli esordienti, invece, a maggio/giugno parteciperanno ad un torneo organizzato dall’Atletico 2000: augurateci buona fortuna!

RUBRICA NONNI E NIPOTI: PERCHÉ QUESTA RUBRICA?

Perché chiamare una rubrica “Nonni e Nipoti”? Perché vorremmo che in questo spazio i nostri nonni ci parlassero di cose, oggetti ed eventi del loro tempo e noi “nipoti” vorremmo spiegare loro qualcosa della nostra generazione. Noi vorremmo dire agli anziani di oggi che ci stiamo evolvendo pian piano, così vogliamo insegnare loro come si utilizzano i nuovi dispositivi. Ad esempio come si usa TIK TOK, un app che serve per fare video con la musica in sottofondo senza cantare e senza far sentire la propria voce. Loro invece ci potrebbero insegnare come si usa  il Jukebox, che semplicemente è uno strumento per sentire la musica. Si inserisce una moneta e con dei pulsanti si sceglie un disco che corrisponde alla canzone scelta. Il disco viene preso da un braccio meccanico che mette il disco nel giradischi che a sua volta, girando, produce la musica. 

RUBRICA CUCINA: LASAGNE GRAN MAGRO

In Quaresima era imperativo mangiare di magro. Fortunatamente siamo ben lontani dai tempi in cui far Quaresima era un dovere cui non ci si doveva sottrarre, perseguito con una tale rigidezza che, sotto il regno di Carlo Magno, chi trasgrediva mangiando carne veniva punito con la pena di morte. Gastronomicamente parlando, la lista degli alimenti proibiti comprendeva prima di tutto la carne e i grassi animali come strutto e lardo. Non erano concessi neppure i latticini e i tuorli delle uova, di conseguenza la cucina del periodo quaresimale era basata principalmente su pane, polenta, ortaggi, legumi e naturalmente il pesce. Oggi vi diamo la ricetta delle lasagne gran magro.

INGREDIENTI (per 4 persone)

Lasagne – 250 g

Pomodori pelati – 300 gr

Melanzane – 400 g

Spicchio d’aglio – 1

Ricotta – 200 gr

Grana grattugiato – 30 g

Olio, sale, pepe q.b

PREPARAZIONE

Dopo aver tagliato a dadini le melanzane, sciacquatele sotto l’acqua corrente, sgocciolatele ed asciugatele con carta da cucina. In una casseruola versate un po’ di olio con l’aglio pelato e schiacciato, e dopo averlo fatto imbiondire, unite le melanzane, cuocendole a fuoco lento per 10 minuti. Aggiungete poi i pomodori e cuocete per 20 minuti a fuoco basso. Cominciate poi a coprire i vari strati della sfoglia delle lasagne in una pirofila, aggiungendo la ricotta e una spolverata di grana. Procedete così fino all’esaurimento degli ingredienti. Cuocete a forno caldo a 200° per 25 minuti.

 

RUBRICA SULLA VITA DEI SANTI: SONDAGGIO SU SANTA BERNARDETTA